Lentamente

Lentamente
la speranza
muore
disidratata
e annientata
dalle atroci malvagità
e dall’immenso
menefreghismo
che sovrasta
questo mondo,
come un velo
di puro egoismo
che devasta
e colora il cielo
di nero,
rendendo buio
ogni elemento,
anche il più luminoso.
Quel velo che
diventa sempre più
ingombrante,
fino a coprire
l’ultimo raggio
di sole.
E soltanto guardando
quello spicchio
splendente rimpicciolirsi
e scomparire nel nulla,
molti umani,
ormai avvolti
nelle tenebre,
si accorgeranno
di quanto
quella luce
fosse essenziale,
come acqua
per un fiore appassito,
e di quanto tempo
hanno sprecato
lamentandosi
di banali futilità,
e forse
saranno consapevoli
della preziosità
di ogni attimo,
di ogni istante,
di una vita intera.

Laura Berardi, 20 agosto 2020

Riflessioni

18-sentiero-di-luce

Breve è la vita che viviamo davvero. Tutto il resto è tempo.

Lucio Anneo Seneca

La vita è così strana. A volte sembra di essere sulla vetta più alta del mondo, a volte nell’abisso più profondo. E ci si domanda: perché non si può essere semplicemente felici? Eppure, se ci pensiamo bene, siamo noi stessi a costruire le fondamenta della nostra esistenza, la medesima che ci fa sorridere, piangere, che ci rende forti e vulnerabili. Ed è proprio questo che ci aiuta ad affrontarla, ad andare avanti nonostante tutto, nonostante tutti: la vita è troppo breve per sprecarla in pensieri devastanti.

Immagino dal web