Deserto

‪Osservo il vuoto‬
‪intorno a me,‬
‪guardo l’arido deserto‬
‪coperto di sabbia,‬
‪gialla come il sole‬
‪a mezzogiorno.‬
‪Non c’è nulla:‬
‪non un albero‬
‪che mi dona riparo‬
‪dalla torrida afa,‬
‪non una pianta‬
‪che mi dia i suoi frutti,‬
‪placando la mia fame.‬
‪Ma improvvisamente,‬
‪mentre cerco di camminare,‬
‪sento un suono di speranza,‬
‪armonioso come un violino.‬
‪Capisco che quella melodia‬
‪può salvare la mia esistenza‬
‪così precaria,‬
‪perché quella è una fonte d’acqua,‬
‪una sorgente che mi illumina,‬
‪mi dona una speranza infinita,‬
‪mi fa sentire finalmente viva.

Laura Berardi, 12 novembre 2019

Forza vitale

Non lasciarti abbattere,
ma combatti per quello
che desideri,
come un guerriero
in costante lotta
con ferite sanguinanti,
con dolori atroci,
con la morte,
perché quasi sempre
la vita è più forte
di ogni insormontabile
ostacolo.

Laura Berardi, 9 novembre 2019

Novembre

Il sole si nasconde
dietro nuvole minacciose,
cariche di immensa tensione
che si scioglie in lacrime
di pioggia che batte silenziosa
contro i vetri delle finestre.
Le foglie cadono dagli alberi,
privi di ogni certezza,
ma già pronti a rinascere
più belli che mai.

Laura Berardi, 1° novembre 2019

Dedicata alla memoria della grandissima poetessa italiana Alda Merini, scomparsa esattamente dieci anni fa.

Colori

Non cercare
di comprendere
il dolore altrui,
perché ogni sofferenza
ha infinite sfumature
che si perdono
in ogni angolo del corpo,
cariche di colori unici,
indissolubili, bisognosi
soltanto di piccoli gesti,
di silenzio, di rispetto.

Laura Berardi, 26 ottobre 2019

Leggere è vita

Come ho già scritto più volte, una delle mie più grandi passioni è la lettura. Leggere mi fa sentire viva, mi trasmette ogni genere di emozioni, di sensazioni che un film o una serie tv non mi hanno mai fatto provare. Quando leggo un libro (di qualsiasi genere), è come se le sue parole mi entrassero dentro, mi invadessero: ed è lì che nasce l’immaginazione. I film tratti dai romanzi che abbiamo letto non sono mai come li abbiamo immaginati, perché, come affermava Albert Einstein, “La logica vi porterà da A a B. L’immaginazione vi porterà dappertutto“. Ed è proprio questo che fa la lettura. Ti fa immaginare paesaggi, situazioni, sentimenti. Tutto, insomma. Almeno personalmente, in questo periodo difficile della mia vita, leggere mi fa sentire meno sola, mi dà un briciolo di quella speranza ormai perduta, smarrita, ma desiderosa di ritrovare la strada giusta. Quando pensate che non ci sia via d’uscita, leggete ciò che vi piace, lasciatevi trasportare dalle parole, dalle emozioni, dall’immaginazione, perché poi vi renderete conto che ne sarà valsa la pena.